Altri Argomenti

Le recensioni – Per dieci minuti, di Chiara Gamberale

Per dieci minuti
Chiara Gamberale
Feltrinelli, collana Universale Economica
2015

Cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, riceveste una chiamata e vi dicessero che No, non possiamo più andare avanti così? Questo è quello che succede a Chiara, che si vede mancare la terra sotto i piedi: Suo Marito, colui attorno al quale ruotava la sua vita, ripensa alla vita coniugale, della quale non accetta più i contro. Davanti ad una svolta simile, davanti ad un vuoto simile, riemergono tutti i fantasmi che credeva di aver scacciato. Così, in una consapevolezza non ancora matura, intraprende un cammino di scoperta della Vita, che è l’unica cosa a meritare la lettera maiuscola.
La trama di questo libro è fresca, curiosa, concede immedesimazione, perché a chiunque è capitato di soffrire per amore, e chiunque avrebbe desiderato un piccolo esercizio quotidiano che lo rimettesse in piedi, che ricostruisse i cocci. Leggendo, ho pensato a cosa non ho mai provato, a tutte quelle azioni che per pigrizia o mancanza di coraggio non ho mai osato fare, e sì, ce ne sono tantissime, e bisognerebbe sempre ritagliarsi il tempo per il nuovo, senza avere il cuore in pezzi.
Purtroppo – c’è un purtroppo – la trama non è stata sviluppata nel pieno delle sue potenzialità, l’ho trovata spesso ridondante, ripetitiva, come se quell’ondata di emozioni fossero state ingabbiate in uno schema sul quale la scrittrice ha marciato troppo. Il marito che si credeva di conoscere, il paese nel quale si è cresciuti come protetti in una bolla, la giungla della capitale, avrebbero potuto essere lo spunto per qualcos’altro. Soltanto in chiusura, gli intrecci si sono fatti più interessanti, più vivi. Insomma, Chiara Gamberale mi ha un po’ deluso, considerando i riflettori sotto i quali negli ultimi tempi si prova. Promossa con riserva.

Voto: 2 e mezzo/5

Annunci
Standard

3 risposte a "Le recensioni – Per dieci minuti, di Chiara Gamberale"

  1. Avevo promesso che l’avrei letta… ed eccomi qui. Il mio giudizio è stato un pochino più alto perché in alcuni momenti si riprendeva il ritmo ed era gradevole… su tutto il resto concordo pienamente

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...