Un incantevole aprile, di Elizabeth von Arnim

Un incantevole aprile è il romanzo di Elizabeth von Arnim, pubblicato per la prima volta nel 1923 e recentemente ripubblicato in Italia da Fazi Editore (l’edizione precedente è quella di Bollati Boringhieri del 1993, nonché quella che ho letto io).

fazi-15a
Ph. di Fazi Editore

Una donna, Mrs Wilkins, seduta nel suo club, si imbatte casualmente in un annuncio sul Times che recita: «Per gli amanti del glicine e del sole. Piccolo castello medievale italiano sulle coste del Mediterraneo affittasi ammobiliato per il mese di aprile. Servitù inclusa. C.P. 1000» e ne resta subito colpita. Quanto le piacerebbe allontanarsi da quella claustrofobica città inglese, da quella pioggia e umidità perenne! Le si prefigura uno scenario paradisiaco, che non riesce più a scacciare dalla propria mente.

Lotty Wilkins si rende presto conto di non potersi permettere l’affitto da sola, e sceglie così di rivolgersi a Mrs Arbuthnot, donna che conosce appena e dall’aria parecchio austera. Ma d’altronde poco importa, l’obiettivo è quello di raggiungere quell’incantevole castello a San Salvatore, e a Lotty sembra che anche Rose stia leggendo il suo stesso annuncio.

Le due donne, ritrovatesi così a condividere questa specie di avventura assieme, scelgono di coinvolgere altre due donne, con la promessa di ritrovarsi lì nel giorno concordato.

L’Italia e il panorama ligure accolgono queste quattro donne, così diverse eppure accomunate dalla volontà di allontanarsi dall’Inghilterra per un mese all’insegna della serenità personale. La convivenza mostra sin da subito i primi difetti di fabbrica, considerato che ognuna di esse ha una personalità particolare, talvolta egocentrica, comunque difficile da gestire se costretta a condividere i propri giorni assieme a delle sconosciute.

Lady Caroline Dester, che viene subito tratteggiata per la bellezza incredibile che la contraddistingue, ha scelto di allontanarsi da Londra per riflettere su se stessa, di provarci perlomeno. Mrs Fisher, d’altro canto, vuole concedersi un mese di relax.

enchanted-april-530-051111-1305145841
Tratta dal film Un incantevole aprile

Le giornate proseguono a suon di campanelli suonati e fraintendimenti, di pensieri celati e dubbi esistenziali sulla vita di queste donne: ognuna di loro ha lasciato a casa qualcosa di irrisolto, che crede di poter risolvere dinanzi a cotanta bellezza e a questo perenne concerto di colori da cui è circondata. Il romanzo racconta così le loro vicende, cadenzate da abitudini che verranno parzialmente sconvolte da visite più o meno attese, ma nient’altro. Ebbene sì.

Sebbene Elizabeth von Arnim scriva pagine così scorrevoli che il libro è bello che finito dopo pochissimi giorni, per tutta la sua lettura l’impressione che ho avuto è stata quella che mancasse qualcosa, che ho atteso fino alla fine senza trovare.
I personaggi infatti subiscono un cambiamento interiore di un certo rispetto, ma abbastanza forzato, come se non fosse la spontanea prosecuzione dei fatti narrati. La loro caratterizzazione è mal costruita, e mal sviluppata. Non è ipotizzabile che una donna anziana che ha detestato l’impeto di Mrs Wilkins smetta finalmente di farlo per una manifestazione d’affetto da essa ricevuta. È ancor meno credibile che una donna come Lady Caroline cambi idea su un uomo da un momento all’altro. E ci sarebbero altre inspiegabili mutazioni che vi risparmio, nel caso in cui scegliate di leggere il romanzo.

Insomma, quel che più colpisce di Un incantevole aprile è proprio quel paesaggio incantevole, appunto. Peccato che non ne abbia potuto godere.

Voto: 2/5

Annunci

Autore: giovannanappi89

28 anni. Pugliese trapiantata (temporaneamente?) al nord, in cerca di lavoro in maniera ossessivo compulsiva. Libri ne leggo, film e serie tv ne guardo, affetto ne do e ne ricevo. Mi mancava un blog, e l'ho aperto. Qui vi racconterò delle mie letture, degli eventi più interessanti, delle iniziative in giro per il Paese, sperando di regalarvi un pizzico della passione che da sempre nutro per quel meraviglioso eppure così oscuro mondo della letteratura.

2 thoughts on “Un incantevole aprile, di Elizabeth von Arnim”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...