All’ombra di Julius, Elizabeth Jane Howard | la recensione

Dopo la straordinaria Saga dei Cazalet, Elizabeth Jane Howard torna nelle nostre librerie oggi, 9 aprile, con All’ombra di Julius, grazie a Fazi Editore.

IMG_20180321_114054_548

Scritto nel 1965, All’ombra di Julius pone al centro le vite di persone che hanno avuto un qualche legame con Julius Grace, morto da ormai vent’anni ai tempi della narrazione.

Sua moglie, Esme, giunta alla soglia dei sessant’anni, pare avere ancora un piede nel passato, e più precisamente a quel periodo della sua vita in cui – poco prima che suo marito morisse – scoprì di nutrire sentimenti decisamente poco amorevoli per quell’uomo cui avrebbe dovuto esser legata. Le sue due figlie, Cressy – la maggiore – ed Emma, ventisenne, hanno intrapreso strade diverse. La prima è alla disperata ricerca di un sentimento che la appaghi, e nel frattempo raccatta una serie di infauste relazioni destinate al fallimento; la seconda si è dedicata all’azienda di famiglia, ha condotto una vita che qualcuno potrebbe definire austera.

Nel momento in cui entriamo nella casa di questa famiglia di sole donne, con noi entrano altri due personaggi. Dan, scrittore squattrinato, poeta più per occasione che per dedizione; e Felix, che ritorna tra quelle mura dopo vent’anni. Il passato che lo lega a quella casa e ciò che lo porterà a legarsi ancora a quelle donne rappresentano una sorta di file rouge del romanzo.

La scrittrice presenta i personaggi attraverso uno stile che è ormai riconoscibilissimo: come musica per le nostre orecchie, ciascuno di loro si colloca nel suo habitat e rivela le proprie fragilità, attraverso gesti, discorsi, anche attraverso l’abbigliamento. Ogni dettaglio raccontato testimonia la personalità di chi abita i romanzi di Elizabeth Jane Howard, cui spetta il merito di narrare qualunque cosa con grazia ed eleganza e dovizia di dettagli.

Come in una farsa teatrale, le storie dei personaggi vengono portate al culmine nella conclusione del romanzo. Ogni debolezza ed ogni inganno vengono svelate nella loro essenza; ciò che accadrà in quella casa ha cambiato la percezione dell’intera esistenza dei personaggi.

Mi piacerebbe deliziarvi con moltissimi altri particolari, raccontarvi un episodio dopo l’altro, ma forse è meglio che lo scopriate da soli. Leggete All’ombra di Julius, è meraviglioso.

Voto: 5/5

Annunci

Autore: giovannanappi89

29 anni. Pugliese trapiantata (temporaneamente?) al nord, in cerca di lavoro in maniera ossessivo compulsiva. Libri ne leggo, film e serie tv ne guardo, affetto ne do e ne ricevo. Mi mancava un blog, e l'ho aperto. Qui vi racconterò delle mie letture, degli eventi più interessanti, delle iniziative in giro per il Paese, sperando di regalarvi un pizzico della passione che da sempre nutro per quel meraviglioso eppure così oscuro mondo della letteratura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...